.

Centro Rurale Europeo

Il Centro Rurale Europeo (C.R.E.) nasce nel 1988 dall’iniziativa spontanea di un gruppo del comune di Rivodutri, proponendo e assistendo forme associative che siano dirette a valorizzare risorse umane ed ambientali in aree svantaggiate.

Il gruppo si presenta come associazione locale senza fini di lucro, i cui sostenitori sono organizzati su base volontaria, e ha come obiettivo principale quello di raggiungere, attraverso uno specifico progetto educativo, l’indipendenza e lo spirito di iniziativa utili allo sviluppo di una comunità giovanile, rurale ed europea, che ricerchi i mezzi più idonei per una migliore qualità della vita, aiutando a preparare i giovani al passaggio alla vita adulta. Ulteriore obiettivo è costituito dalla valorizzazione e dalla tutela del patrimonio storico artistico ed ambientale, attraverso l’avvio di microrealizzazioni, di attività informative, di programmi di mobilità, sfruttando metodologie innovative per il coinvolgimento ed il protagonismo dei giovani della comunità locale in sinergia con altri gruppi sul piano europeo.
Tali iniziative si svolgono nel quadro di un sistema integrato di interventi progettuali, che coinvolgono anche le amministrazioni locali e gli organismi provati (associazioni dello sport, del tempo libero, ambientali, musicali ecc…).

Dal 1989 ad oggi la scommessa del Centro Rurale Europeo è stata investire sui giovani e sulla loro partecipazione diretta ai programmi europei (Gioventù per L'Europa, Petra,T empus, Leonardo, Socrates etc,..) .Numerosi iniziative ed opere sono state realizzate, avendo come minimo comune denominatore la valorizzazione del territorio, del patrimonio naturale e di quello rurale, comportando di conseguenza  occasioni di sviluppo locale. Tra le manifestazioni realizzate si possono  ricordare i corsi di lingua e cultura italiana per cittadini stranieri ed operatori culturali, le iniziative di recupero e protezione ambientale (campi lavoro, antincendio), la riscoperta di alcuni monumenti ed aree del comprensorio della riserva naturale Laghi Lungo e Ripasottile, le iniziative per l'anno Europeo del Turismo(1990),  delle visite di studio e degli scambi culturali tra i giovani di Rivodutri e delle Associazioni giovanili europee ed internazionali (oltre 40 con le quali si è entrato in contatto), dei concerti, spettacoli teatrali realizzati in collaborazione con le associazioni presenti nel territorio nelle varie forme. Per lo svolgimento di varie attività si sono rivelate indispensabili le ricerche ed indagini (poi diffuse in più lingue in molti stati dell'Unione Europea) di Luigi Vannozzi , che costituiscono ancora oggi un validissimo esempio ed un patrimonio di come sia possibile ricostruire la nostra identità a partire dalle radici più lontane.

L’obiettivo attuale del C.R.E. è individuare  sempre di più progetti ed aree specifiche di partenariato comune, con realtà europee interessate, consolidando reti permanenti di comunicazione e di scambio di esperienze nel campo della formazione, della mobilità, dello sviluppo compatibile del tempo libero. A tal proposito l’associazione ha reso possibile progetti di gemellaggio europeo tra il comune di Rivodutri e comuni rurali e montani europei(come Candelario in  Spagna e Seregeryes in Ungheria).

Top