.

Il Comune

Rivodutri è un comune della provincia di Rieti, da cui dista 16 chilometri, situato nella Valle Reatina, nella zona nord-est della regione Lazio.

Il comune conta 1.278 abitanti (detti Rivodutrani) e ha una superficie di 26,9 chilometri quadrati, per una densità abitativa di 47,51 abitanti per chilometro quadrato. Il territorio del comune risulta compreso tra i 370 e i 1.700 metri sul livello del mare,per un’escursione altimetrica complessiva pari a 1.330 metri. I centri abitati sono così distinti: il capoluogo Rivodutri e le frazioni Apoleggia, Cepparo, Le Ettie, Piedicolle, Vicchiagnone e Villaggio Santa Maria. Confina a nord con la regione Umbria e il comune di Leonessa, ad est con il comune di Poggio Bustone, a sud con il comune di Rieti, ad ovest con i comuni di Morro Reatino e Colli sul Velino. Molto sono le attrattive che dovrebbero invogliare il turista, che si trova in questo incantevole angolo di Centro Italia, a fermarsi e sostare: gli edifici storici, i monumenti, le bellezze naturali …

Frazione di CepparoMolteplici sono le Chiese che puntellano i vari centri abitati, ciascuna delle quali nasconde  storie, tradizioni  e bellezze artistiche. Un’opera particolare si trova al centro del capoluogo, l’Arco Alchemico, dal grande valore artistico per la pregevole esecuzione dei bassorilievi che lo compongono e per la sua particolare bellezza. Il portale, scolpito in pietra calcarea, caratterizzato da fregi, simboli e iscrizioni di natura alchemica, mitologica, sacrale. Nei pressi del comune, in località Grotte S. Nicola, si trovano i resti della Villa del senatore romano Quinto Assio, oggi sito archeologico oggetto di studio e già descritta dagli illustri Cicerone e Varrone. Dalle Sorgenti di Santa Susanna, monumento naturale dal 1977 e tra le sorgenti più grandi d’Europa per portata d’acqua (5000 litri/s), al Faggio di San Francesco, testimonianza del passaggio del Patrono d’Italia nella nostra terra, tanti sono i siti che permettono di gustare appieno il contatto con una natura incontaminata. Ciò è testimoniato anche dal fatto che, parte del territorio comunale va a costituire la Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile , istituita dalla regione Lazio nel 1977 e che rappresenta una delle poche zone umide, in buono stato, dell’appennino .   MA il comune è anche ricco di un notevole  patrimonio culturale e folkloristico. Basti pensare allo Zanno, tra le prime maschere carnevalesche della provincia di Rieti, con cui si metteva in scena la Moresca, antica rappresentazione della lotta tra il bene e il male. Dal Carnevale con la messa in scena della maschera tipica , alle feste estive dedicate ai Santi venerati (nel mese di agosto si festeggia la seconda domenica, a Rivodutri, la Madonna del Buon Consiglio e la terza domenica, a Piedicolle, si snoda la Processione per Santa Susanna, mentre ad Apoleggia, la prima domenica di settembre, si celebra S. Domenico di Cucullo); dal periodo natalizio, allietato col caratteristico presepe subacqueo, alla Sagra della Trota Biologica, di cui abbondano le acque del territorio e a quella del pecorino di montagna, numerose sono le feste durante tutto il corso dell’anno che rendono ancor più piacevole la visita,e la permanenza, nel nostro territorio.

Top